PRATICHE ENERGIE RINNOVABILI - YOURENDERPS

Vai ai contenuti

Menu principale:

PRATICHE ENERGIE RINNOVABILI

RIQUALIFICAZIONI ENERGETICHE


La legge di stabilità 2014 (legge 27 dicembre 2013, n. 147) ha prorogato la detrazione fiscale per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici.
L’agevolazione è stata confermata nella misura del 65% per le spese sostenute dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2014. La detrazione è invece pari al 50% per le spese che saranno effettuate nel 2015.
Per gli interventi sulle parti comuni degli edifici condominiali e per quelli che riguardano tutte le unità immobiliari di cui si compone il singolo condominio, la detrazione si applica nella misura del:
 65%, se la spesa è sostenuta nel periodo compreso tra il 6 giugno 2013 e il 30 giugno 2015
 50%, per le spese che saranno effettuate dal 1° luglio 2015 al 30 giugno 2016.

La detrazione spetta per le spese sostenute, e rimaste a carico del contribuente (per es. non incentivati dal Comune) per:

  • interventi di riqualificazione energetica di edifici esistenti... Il valore massimo della detrazione è pari a 100.000 euro

  • interventi su edifici esistenti, parti di edifici esistenti o unità immobiliari... Il valore massimo della detrazione è di 60.000 euro

  • interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione e contestuale messa a punto del sistema di distribuzione. La detrazione spetta fino a un valore massimo di 30.000 euro

  • sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con pompe di calore ad alta efficienza e con impianti geotermici a bassa entalpia, con un limite massimo della detrazione pari a 30.000 euro

  • interventi di sostituzione di scaldacqua tradizionali con scaldacqua a pompa di calore dedicati alla produzione di acqua calda sanitaria, con un limite massimo della detrazione pari a 30.000 euro

 

PRATICHE ENERGIE RINNOVABILI


Il Conto Energia Termico è il nuovo sistema di incentivazione, disposto dal DM 28/12/12, per incentivare l’efficienza energetica e la produzione di energia termica da fonti rinnovabili. La gestione degli incentivi in “Conto Termico”, così come avvenuto per il “Conto Energia”, è affidata al Gestore dei Servizi Energetici – GSE S.p.A. il quale provvede anche all’erogazione degli incentivi ai soggetti beneficiari.




Tipologie di interventi incentivabili
Il “Conto Termico” individua due tipologie di  interventi ammessi agli incentivi:
a) interventi di incremento dell’efficienza energetica;
b) interventi di piccole dimensioni relativi a impianti per la produzione di energia termica da fonti rinnovabili e sistemi ad alta efficienza.

Possono accedere agli incentivi le Pubbliche Amministrazioni, per entrambe le categorie di interventi (a e b), e i soggetti privati solo per gli interventi di piccole dimensioni (b).
Il contributo erogato dal “Conto Termico” può in alcuni casi superare l'80% della spesa sostenuta e viene erogato in due anni (che diventano 5 nel caso di impianti più onerosi).
[fonte GSE].

Lo Studio Yourender è in grado di affiancare il cliente sin dall'inizio nel corretto adempimento delle complesse procedure di accesso alle detrazioni fiscali per le riqualificazioni energetiche e ai contributi per il Conto Termico. A richiesta, possiamo predisporre una diagnosi energetica dell'edificio per consigliare e indirizzare il cliente verso la scelta dell'intervento più idoneo.

Richiedi un preventivo gratuito e senza impegno cliccando qui oppure tramite i nostri contatti!

Torna ai contenuti | Torna al menu